1. Lead Generation

Sei il proprietario di una PMI o un Libero Professionista e vuoi aumentare il tuo bacino di clienti attraverso l’applicazione del Marketing Online?

Prima di tutto è essenziale avere un processo in grado di generare traffico, acquisire potenziali clienti e infine mostrare loro il tuo prodotto o servizio dopo una fase “educativa” del lead.

In questo articolo ci concentreremo in modo principale sui primi due aspetti ovvero le campagne pubblicitarie al fine di ottenere potenziali clienti (nel gergo del marketing definiti “lead” o “prospect”).

 

Lead Generation cos’è?

La Lead Generation è un obiettivo aziendale (al di là del fatto che sia online o offline) che ha lo scopo di generare contatti, definiti nel gergo del marketing “Lead” ovvero potenziali clienti.

Chi lascia un contatto alla tua azienda è una persona che è interessata ad un tuo prodotto o servizio. I dati utili ad una lead generation efficace sono essenzialmente due:

  • Email
  • Numero di telefono

Questi dati infatti permettono di avere un controllo maggiore e una tangibilità in termini di risultati poiché avendo o l’email o il numero di telefono (meglio se entrambi) si possono attuare azioni di follow-up. In poche parole hai la possibilità di “inseguire” il potenziale cliente attraverso campagne pubblicitarie mirate, magari attraverso email marketing oppure telefonando il potenziale cliente e proponendogli delle scontistiche speciali al fine di chiudere la vendita.

Brand Planning

2. Perché usufruire di un servizio SEO?

La qualità non è l'unico fattore che conta per emergere sul web ed essere sempre in testa rispetto ad altri siti, ma bisogna fare dei ragionamenti più complessi e considerare tantissimi fattori. Paradossalmente un articolo che è di grande qualità ma che rispetta poco qualsiasi requisito SEO è destinato a soccombere in fondo alle pagine del motore di ricerca e probabilmente a non esser mai visto oppure visionato molto poco. 

Ecco perché sempre più spesso si ricorre ad un'attenta analisi conosciuta con il nome di Audit, questa offre il "quadro clinico" del tuo sito, cioè ti mostra le sue condizioni. L'audit ti permette di capire se le pagine sono impostate correttamente o se c'è bisogno di intervenire per porre rimedio ad eventuali problematiche ed errori. 

In precedenza per migliorare il posizionamento del sito web era sufficiente vedere quali erano le parole chiave più ricercate e inserirle il maggior numero di volte possibile in un articolo. Ovviamente però questo non garantiva la qualità dell'articolo che spesso e volentieri risultava essere scarsa. I motori di ricerca quindi hanno sviluppato i loro algoritmi in quest'ottica, cioè quella di dare una maggiore importanza anche alla qualità stessa. Proprio per queste ragioni oggigiorno prendono in considerazione un mix di fattori che permettono al motore di ricerca di posizionare nelle prime posizioni gli articoli migliori. 

Non è infatti un caso che ogni volta che fai una ricerca su Google, trovi la soluzione sempre nella prima pagina che ti propone o in quelle immediatamente dopo. 

3. Google per la Lead Generation: quando usarlo?

Su Google, a differenza di Facebook, si fa leva sulla domanda consapevole. In parole povere l’utente è consapevole del problema e sta cercando la soluzione. Ha una necessità o bisogno da soddisfare e sta facendo delle azioni in totale consapevolezza per soddisfare la propria richiesta.

Prova a pensare ad un utente che ha mal di schiena: non aspetterà sicuramente di vedere un’inserzione su Facebook e sopportare il dolore fino a quando non apparirà la soluzione. Quello che fa è cercare su Google “rimedi per il mal di schiena” e trovare l’articolo, prodotto o servizio adatto alle sue esigenze.

Un fisioterapista in tal caso potrebbe preferire Google come canale pubblicitario per la propria Lead Generation lavorando quindi sulla domanda consapevole del cliente.

Attraverso una campagna pubblicitaria su Google il fisioterapista ha la possibilità di far apparire il suo annuncio in cima ai risultati di ricerca che cercano la frase “rimedi per il mal di schiena” e invitare i visitatori a scaricare il suo ebook gratuito “I 7 rimedi per far passare il tuo mal di schiena in 2 minuti”, chiedendo l’indirizzo email e numero di telefono prima di procedere al download.